"Latte, miele e falafel": un libro su Israele e le mille tribù

Un viaggio interiore e umano davvero interessante: "E' stata un'esperienza arricchente e bella. Quando si va in Israele per pochi giorni ci si ferma sui monumenti e sui luoghi più famosi, e non si va mai dietro le quinte. Io invece suggerisco di andare a conoscere queste realtà meno conosciute, più segrete, come i drusi. È interessante andare a vedere le loro feste e conoscerli. Oppure i samaritani, una comunità davvero microbica, ma interessante".