"Nei prossimi due anni vedremo startup planetarie made in Italy"

"In Italia in questo momento si riesce ad arrivare a un milione di investimento, poi c'è un gap di capitali che bisogna andare a coprire. Come LVenture stiamo studiando il lancio di questo Fondo di continuità che farà investimenti insieme a LVenture di circa un milione e mezzo. Se vogliamo la Spotify italiana dobbiamo creare una filiera del venture capital, che parte del seed. Ormai in Italia abbiamo le competenze e il denaro sufficiente. E occorre farlo nelle fasi successive - ha concluso Capello - perché altrimenti la startup resta sempre nana, o per lo meno per crescere impiega troppi anni rispetto al concorrente europeo".