Alla scoperta della grotta del Romito, un tesoro del paleolitico

"Le nuove indagini hanno permesso di dettagliare fasi climatiche, faune che vivevano in questo territorio e quindi costituivano la base della dieta carnea di questi cacciatori (stambecchi, caprioli, daini), modi di vita. E poi tutto l'aspetto simbolico legato al mondo funerario con i modi di inumazione dei defunti".