Brexit, May ai deputati: serve più tempo per accordo. Nervi saldi

"In verità, signor Presidente, sembra che la premier abbia una sola vera tattica: procrastinare sperando che i deputati della House of Commons siano sottoposti a un ricatto e sostengano un accordo assolutamente imperfetto". "Ha parlato di procrastinare. No. Volevo risolvere tutto per Natale, ho proposto un accordo prima di Natale", gli ha replicato May, mentre l'eurodeputato Guy Verhofstadt, coordinatore del parlamento europeo sulla Brexit, ha lanciato un monito ad alcuni conservatori britannici i quali potrebbero rimpiangere la loro intransigenza sulla Brexit, come i rivoluzionari francesi finiti sotto la "ghigliottina".