Ddl Zan, resa dei conti in Senato

Il Ddl Zan in Senato ma senza accordo. Oggi la conferenza dei capigruppo tornerà a confrontarsi sul disegno di legge contro l'omotransfobia, approvato dalla Camera e fermo in commissione a Palazzo Madama. In tarda mattinata il tavolo dei capogruppo di maggioranza, dove si tenterà la mediazione da parte dei partiti che vogliono modificare il testo nei punti più ‘controversi’. A spingere in questo senso Forza Italia, Lega e Italia Viva. Ma Pd e 5 Stelle fanno muro. Nel pomeriggio il Senato sarà chiamato a votare la calendarizzazione del voto, con i lavori che dovrebbero partire il 13 luglio.