Diego Dalla Palma contro i politici: "Al potere cambiano look"

"Io ho un'opinione tendenzialmente negativa sull'immagine di tutti i politici, anche dei giornalisti escluso qualcuno. Invece nella politica, purtroppo, le esclusioni dovrei cercarle ma in questo momento faccio una fatica terribile. Dico questo, per essere un uomo chiaro: non sopporto le persone che cambiano di immagine dopo che hanno un incarico e i politici e le politiche cambiano le immagini immediatamente, per essere credibili, per arrivare nelle famiglie con un'immagine rassicurante. Cambiano persino i colori. Perdono meno alle donne questo difetto, perché le donne volano più alte, hanno nel dna l'aquila, gli uomini il sorcio. Quando vedo questi politici che prima del potere si vestono con la felpa, o una t-shirt, o una scarpa da ginnastica, o con vestiti colaritissimi, e poi appena hanno il potere le capacità di dare un senso di governo agli altri si propongono nel modo più banale e omologato possibile. E ne sono certo l'omologazione è sempre un guaio terribile per l'uomo; è un segnale di debolezza e fragilità. L'omologazione porta in basso, nelle peggiori delle ipotesi nelle fogne".