Fusione nucleare, esperimento DTT grande opportunità per l'Italia

Quali sono i tempi di realizzazione? "Sette anni e abbiamo già iniziato. In 7 anni potremo cominciare le sperimentazioni". Chi finanzia il progetto? "Il 50%, pari a 250 milioni di euro, arriva da un prestito della Banca europea degli investimenti, gli altri 250 milioni da Miur, Mise, Enea, da contributi di partner internazionali. E la Regione Lazio che si è impegnata moltissimo perché ha capito perfettamente l'impatto socio-economico dell'impresa. Questo esperimento è un incubatore di imprese eccezionale. La fusione - sottolinea Pizzuto - abbraccia tutte le tecnologie possibili al massimo livello possibile quindi con grosse possibilità di sviluppo. Sarà un esperimento internazionale, allargato a tutto il mondo. È qualcosa che farà bene da tutti i punti di vista al Paese".