Haiti, assassinati il presidente Jovenel Moise e la moglie

Haiti sotto choc: il presidente Jovenel Moïse è stato assassinato nella propria abitazione da un commando armato. Aveva 53 anni Uccisa anche la first lady, Martine, che si è spenta in ospedale dopo qualche ora dall'aggressione. Il premier ad interim Claude Joseph ha condannato "l'atto odioso, disumano e barbaro", aggiungendo che la polizia nazionale e altre autorità hanno la situazione sotto controllo e che lui stesso ha preso in mano le redini del Paese. L'omicidio si verifica nel corso di un aggravamento della destabilizzazione politica ed economica e di un aumento delle violenze delle gang. Moise era al governo dal 2017 ed era stato accusato dai rivali politici di aver represso gli oppositori e di voler restare in carica oltre il suo mandato.