Legge sull'Olocausto in Polonia, polacchi divisi

La legge, approvata in Senato, dovrà ora ricevere la firma dal presidente polacco e ha l'obiettivo di difendere l'immagine del Paese all'estero. Il testo prevede fino a tre anni di carcere per chiunque si riferisca ai campi di prigionia nazisti come a campi "polacchi" o per chi accusi la Polonia di complicità con i crimini della Germania nazista.