Mattarella alla Sorbona di Parigi: i migranti non sono nemici

"La pressione che avvertiamo - in tutto il mondo e non soltanto alle frontiere d Europa - è il risultato delle grandi differenze nella distribuzione del benessere tra i continenti, dell ampia diversità dei tassi demografici, dell impatto dei cambiamenti climatici; ma è anche il prodotto di decenni di omissioni, conflitti, diseguaglianze. In una frase: del mondo che abbiamo contribuito come europei a plasmare e del quale rechiamo ampia responsabilità", ha concluso.