Messico: sparatoria in un centro di riabilitazione abusivo, 24 morti

(LaPresse) Un commando di uomini armati ha fatto irruzione in un centro di riabilitazione dalla droga abusivo in Messico aprendo il fuoco e facendo una carneficina. Almeno 24 persone sarebbero rimaste uccise e altre sette sono ferite, fanno sapere le autorità di Guanajuato, dove si è verificata la strage. Sul posto sono arrivati decine di militari armati e alcuni parenti, disperati, delle vittime. Si indaga sulle cause del massacro ma secondo le prime ipotesi sarebbero coinvolte bande di narcotrafficanti. La maggior parte dei centri di riabilitazione in Messico sono gestiti privatamente e non sono finanziati dallo stato: le cliniche non registrate quindi restano spesso l'unica soluzione per le famiglie povere. In queste strutture inoltre spesso si rifugiano spacciatori e trafficanti in fuga da bande rivali.