Milano, cinque arresti e sequestri per traffico illecito rifiuti

(LaPresse) Avevano ammassato e interrato oltre 40 mila tonnellate di rifiuti, alcuni pericolosi e danno per l'ambiente. I finanzieri del Comando provinciale di Milano hanno dato esecuzione ad una ordinanza emessa dal gip, che ha disposto misure cautelari personali per reati ambientali a carico di 8 persone - 5 poste agli arresti domiciliari e 3 assoggettate all’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria - nonché il sequestro di disponibilità finanziarie per complessivi 1.200.000 euro, di un impianto di recupero rifiuti a Gessate (Milano) e di 4 automezzi. L’indagine, svolta dalla Compagnia della guardia di finanza di Gorgonzola, trae origine dal sequestro risalente al dicembre 2018 di una discarica abusiva di oltre 30mila mq a Cassano d’Adda (Milano), dove erano state ammassate e interrate oltre 40mila tonnellate di rifiuti, inclusi rifiuti pericolosi, contenenti sostanze dannose per l’ambiente e per la salute umana (frigoriferi, RAEE - 'Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche' -, lamiere di ferro, etc.). Il terreno così destinato rientrava, peraltro, nell’area naturale protetta del Parco dell’Adda Nord.