Milano, lavoratori dello spettacolo in presidio sotto sede Inps: "Siamo senza soldi"

(LaPresse) "Il 15 giugno sono ripresi gli spettacoli, ma solo il 5% di noi ha ricominciato a lavorare". Antonio è uno dei tanti lavoratori dello spettacolo milanese che, a causa dell'emergenza sanitaria, è rimasto senza lavoro e senza sussidi. Un presidio permanente rimarrà per tre giorni sotto la sede dell'Inps per chiedere una maggiore tutela della categoria e un aiuto economico per superare questi mesi di riapertura di teatri e concerti contingentati. "Ci stiamo dando una grande mano tra di noi, ma la situazione è drammatica" raccontano in tanti.