Rancore denuncia l'incomunicabilità in "Musica per bambini"

"In realtà mi chiamo Rancore proprio perché mi travesto da Rancore, ma è soltanto un modo per mettere in dubbio me stesso, fino magari a trovare il contrario del rancore che è il perdono in teoria, quindi fare un po' pace con il genere umano, è quello il mio scopo".