Roma: "Salvini se fossi sindaco con campi rom farei quello che Lega ha fatto ovunque"

"Se fossi il sindaco di Roma con i campi rom farei quello che hanno fatto i sindaci della Lega in altre città, ovvero garantire i diritti a chi ha dei diritti chiedendo in cambio il rispetto delle regole". Queste le parole di Matteo Salvini, leader della Lega, durante una visita alla rimessa Atac di via Candoni a Roma che si trova vicino a un campo nomadi e dove lo scorso due giugno, nell'ennesimo rogo, hanno preso fuoco 5 bus. "Se io fossi sindaco andrei a verificare uno per uno i minori che ci sono all'interno dei campi: chi ha la frequenza scolastica bene, invece chi non ce l'ha, ai genitori toglierei la patria potestà", ha detto il leghista.