Roma celebra il padre dei fotoreporter Adolfo Porry-Pastorel

"Ci presenta un'immagine del nostro Paese che non c'è più, da una parte, e dall'altra parte ci consente di connetterci alle nostre radici. E' un uomo originale, un fotografo originale, che ha dato uno sguardo inedito a tante cose, a tante situazioni, anche nelle situazioni più difficili come quelle del regime che abbiamo passato. E' uno che ha inventato un nuovo modo di veder le cose e di mostrarle anche agli altri, che è la cosa più difficile, di trovare una sintonia con le persone che vedono le tue creazioni".