Torna RisorgiMarche, con Pelù, Clementino, Carboni, Britti, Noa

Novità di quest'anno è il "DopoFestival": i comuni vicini alle zone in cui si svolgono i concerti organizzeranno attività per proseguire la giornata, dando così visibilità ad aziende e attività commerciali colpite dal sisma: "Reinvestire in quelle zone in termini di cultura, di economia, di attenzione, significa magari contribuire al presupposto che tornino ad essere quello che erano, con la trasformazione necessaria. Magari, appunto, un contraccolpo può essere una spinta per una velocità maggiore" conclude Marcoré.