Wojtyla, mons. Paglia: mi inviò in Albania dopo crollo comunismo

"Oggi l'Albania...l'abbiamo visto all'inizio della pandemia quando il presidente del Consiglio albanese ha inviato, ricordando questi antichi momenti, dei medici per aiutare l'Italia, questi sono circoli virtuosi. E Giovanni Paolo II era un grande artefice e costruttore di ponti e sapeva abbattere i muri, anche, ricordiamolo, con Fidel Castro".